La relazione in evoluzione tra AI LLM, motori di ricerca e SXO

In questo articolo ti invito a scoprire una panoramica sull’evoluzione dei motori di ricerca grazie ai chatbot. Vedrai anche i vantaggi che ciò offre agli utenti in termini di SXO in termini di scopi, funzioni, origini dati, interazioni, output, precisione e affidabilità degli strumenti attuali. 

Design di Freepik 

Definiamo innanzitutto alcuni concetti per rendere questo articolo più semplice da leggere:

  • I motori di ricerca sono programmi software che ti permettono di trovare le informazioni che cerchi online utilizzando parole o frasi chiave.
  • LLM sull'intelligenza artificiale o in francese modelli linguistici di intelligenza artificiale di grandi dimensioni (chiamato anche chatbots) sono un tipo di programma di intelligenza artificiale in grado, tra gli altri compiti, di riconoscere e generare testo.
  • Le SXO può essere definito come il matrimonio tra i Gestione SEO (Ottimizzazione per i motori di ricerca) eUX (Esperienza utente). Pertanto, questo concetto combina l'ottimizzazione dei motori di ricerca con strategie per migliorare l'esperienza dell'utente.

 

Quali sono gli obiettivi e le funzioni di questi strumenti?

Motori di ricerca:

  • sono progettati per esplorare, analizzare, indicizzare e ripristinare le informazioni recuperate dal web.
  • fornire collegamenti pertinenti alla query di un utente a pagine Web, documenti, immagini, video, ecc.

I principali modelli linguistici dell’IA:

  • sono progettati per generare testo simile a quello umano in base ai dati che ricevono.
  • rispondere alle domande.
  • scrivere contenuti.
  • può dare suggerimenti. 
  • aiutare a portare a termine i compiti.
  • non effettuano ricerche sul web all'origine dei loro disegni.
  • sono Fornitori e modelli LLM popolari come ad esempio: 
    • OpenAI (GPT-3.5/4 Turbo) – può accedere a Internet ma solo per la versione Plus o Enterprise di GPT-4.
    • Antropico (Claude Instant E Claude 2) – non può accedere a Internet.
    • Meta (Llama 2 70b) – non può accedere a Internet.
    • Google (PaLM 2) – può accedere a Internet.

 

Da dove provengono i dati per questi strumenti e quali sono le loro fonti?

Motori di ricerca:

  • scansionare e indicizzare continuamente il Web.
  • disporre delle informazioni più recenti disponibili su un argomento, a condizione che il contenuto sia ricercabile e indicizzato.

I principali modelli linguistici di AI:

  • vengono addestrati su un set di dati di grandi dimensioni.
  • fare affidamento sui dati su cui sono stati addestrati l'ultima volta.
  • non dispongono di informazioni in tempo reale quando non hanno accesso a Internet.
  • non sono costantemente addestrati su nuovi set di dati.

 

Quali sono le possibili interazioni con questi strumenti?

Motori di ricerca:

  • offrono principalmente interazione unidirezionale : inserisci una query e il motore di ricerca ti fornisce collegamenti pertinenti a contenuti che potrebbero soddisfare le tue esigenze di informazione e ora con risultati conversazionali di Google e Bing.

I principali modelli linguistici di AI:

  • sono progettati per interazioni più conversazionali.
  • può impegnarsi in un dialogo avanti e indietro. 
  • può generare testo in base al contesto.

 

Cosa otteniamo come output da questo software?

Motori di ricerca:

  • fornire collegamenti o riferimenti a fonti esterne. Gli utenti devono fare clic sulle fonti e leggerle per trovare le risposte specifiche che desiderano.
  • spettacolo risultati più attuali, meglio contestualizzati e meglio classificati, nonché una migliore identificazione e filtraggio dello spam. In breve, troviamo un'esperienza di ricerca più completa, più informativa e più personalizzata poiché:
    • SGE (Search Generative Experience) e l'incorporazione di un modello linguistico esteso (LLM).
    • Bing con la nuova generazione di OpenAI (ultima versione di ChatGPT 4 di Open AI).

I principali modelli linguistici di AI:

  • fornire come risposta testo generato e anche immagini, suoni (parole e/o strumenti musicali).
  • presentare un formato coerente e leggibile dall'uomo.
  • hanno una qualità che può essere discutibile e che dipende molto dalle istruzioni fornite dall'utente (prompt).

 

Quanto sono affidabili e precisi gli strumenti? 

Motori di ricerca:

  • fornire collegamenti diretti alle fonti, consentendo agli utenti di verificare l'accuratezza delle informazioni.
  • presentare un ordinamento e una visibilità dei risultati che possono essere influenzati da vari algoritmi e strategie SXO.
  • sono in grado di fornire risposte più complete e informative alle query di ricerca dei propri utenti con LLM. I progressi in questi ambiti potrebbero portare a uno spostamento della quota di mercato verso i motori di ricerca, alimentati dai migliori modelli linguistici dell’intelligenza artificiale. Bing, tuttavia, rimane ancora molto indietro rispetto a Google.

I principali modelli linguistici di AI:

  • presente des rischi di imprecisioni ed errori nelle risposte ; soprattutto se non sono stati formati su dati recenti.
  • possono essere ingannati dalla disinformazione e/o dalla propaganda.
  • propone un'implementazione che può essere costosa in termini di calcoli.
  • potrebbero non comprendere il contesto delle pagine web così come gli esseri umani (da qui la recente ricerca in merito L'attenzione infinita di Google: leggi l'articolo).

 

Conclusione

LLM

Gli LLM non hanno ancora avuto un impatto significativo sul mercato dei motori di ricerca. Questo non è minacciato dalle tecnologie LLM, ma potrebbe destabilizzarlo. Google continua a dominare il mercato globale dei motori di ricerca (al 90%). Tuttavia, i principali modelli linguistici di intelligenza artificiale continueranno a rivoluzionare il settore dei motori di ricerca in futuro. In definitiva, queste due tecnologie sono chiaramente complementari da allora i grandi modelli linguistici di intelligenza artificiale avranno sempre sete di nuove informazioni, per essere più efficienti. Questo è proprio lo scopo dei motori di ricerca per poter fornire informazioni ai propri LLM. 

  • In termini di informazioni aggiornate:
    • I motori di ricerca consentono l'accesso alle informazioni.
    • I LLM utilizzano le informazioni attuali se hanno accesso ad esse.
  • In termini di profondità e ampiezza:
    • I motori di ricerca forniscono una serie di fonti, ma alcuni LLM come PALM2 e Google Gemini forniscono fonti da cui ottengono le informazioni. 
    • I LLM forniscono risposte rapide per ricerche approfondite, ma anche diversi punti di vista su un argomento specifico.
  • In termini di utilizzo: 
    • I motori di ricerca sono essenziali per la ricerca, le notizie e la scoperta di informazioni.
    • Gli LLM sono perfetti per l'intelligenza artificiale conversazionale, la codifica, il tutoraggio e la generazione di contenuti.

Da allora, grandi modelli linguistici di intelligenza artificiale vengono utilizzati dai motori di ricerca per migliorare i loro risultati il futuro della ricerca è certamente ibrido. Tuttavia, è molto improbabile che sostituiranno i motori di ricerca. 

Lo SXO

E la SXO in tutto questo? Per me ciò corrisponde alla capacità di comprendere come i motori di ricerca integrano i principali modelli linguistici dell’intelligenza artificiale nei loro algoritmi di base, al fine di contestualizzare meglio i loro risultati di ricerca. Ciò significa che come SEO dobbiamo dare sempre più un posto d’onore all’esperienza dell’utente tenendo conto del percorso dell'utente dal motore di ricerca. È anche importante migliorare integrare le intenzioni di ricerca in ogni fase della ricerca, siano essi informativi, di navigazione, commerciali o transazionali. 

 

 

Rossitza Mavreau, Lead Traffic Manager SEO SEA Analytics presso UX-Republic